UNIAT APS ? CASA, AMBIENTE, TERRITORIO

Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Cronache dal futuro PASQUA

44E205A5-1BD1-4A28-A95E-9A5EFD2C41E9Cronache dal futuro

PASQUA

“Nessuno si salva da solo”: a rischio di apparire blasfemo vorrei dire che allora “Nessuno risorge da solo” e quel Nessuno, che mi ricorda Ulisse e il Capitano Nemo, siamo tutti noi chiusi nelle nostre celle, sia quelli di noi che le viviamo come carceri che quelli che le viviamo come conventi.

Siamo tutti Nessuno e tutti ci chiediamo quando arriverà la nostra Pasqua di Resurrezione, quando ci sarà questa sorpresa, e che tipo di sorpresa sarà, come ritroveremo il mondo, e come ci ritroveremo nel mondo.
Che sorpresa ci riserverà la nostra Risurrezione?
Sarà una gioia o una delusione ritrovare le nostre vite, avremo ancora voglia e forza di riprendere i nostri ruoli, e ci scopriremo nuovi o quelli di sempre, solo un po’ più stantii?
Immagino già i primi passi, come di nuovo bambini, le vetrine, i rumori, la gente, saremo di nuovo frenetici, o stenteremo a riprendere i ritmi di sempre come restii di rinunciare a qualcosa di noi che abbiamo scoperto: una sconosciuta capacità di stare in silenzio, da soli, a guardare il tempo che passa, il tempo che sembra non esistere più, quello stesso tempo che prima ci tiranneggiava anche quando lo chiamavamo tempo libero, ci rimetteremo insomma sotto la dittatura del tempo, e ci rinchiuderemo di nuovo nelle fughe nello spazio, incapaci di accettare quella nostra limitatezza che finalmente abbiamo scoperto di avere?
E ritroveremo anche quelle distanze che ci erano finalmente sembrate false, le distanze tra il centro e le periferie, le distanze tra i ricchi e i poveri, tra i potenti e gli umili, tra i sapienti e gli ignoranti…tutti rinchiusi nella stessa uguale distanza di un metro e mezzo?
Che la Pasqua, che questa Pasqua regali a tutti noi queste domande e uno stesso desiderio di risposte per il nostro comune futuro, per la nostra solidale Resurrezione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>